Istituto per la Conservazione e la Valorizzazione dei Beni Culturali


 

Strumentazione

Nel suo complesso (Sede e Sezioni staccate) l’Istituto dispone di una quantità di apparecchiature specifiche che consentono un’attività avanzata di ricerca e di diagnostica scientifica per lo studio dei manufatti artistici architettonici e archeologici (soprattutto in materiale lapideo e pittura murale) e del loro stato di conservazione. Di seguito sono elencate le principali.

  • Diffrattometro RX;

  • Spettrofotometro FT-IR con microscopio, micro ATR e cella di diamante;

  • Spettrofotometro in riflettanza;

  • Cromatografia ionica;

  • Cromatografo HPLC e GPC;

  • Image analyzer;

  • Microscopio a scansione elettronico in basso e alto vuoto corredato da spettrometro a RX (SEM-EDS);

  • Microscopi a luce polarizzata, riflessa e UV;

  • Calorimetro a scansione differenziale (DSC);

  • Termogravimetro (TG);

  • Porosimetro a mercurio;

  • Picnometro ad elio;

  • Drilling Resistance Measurements System (DRMS)

  • Catodo a luminescenza;

  • Camere climatiche per invecchiamento accelerato;

  • Solar box;

  • Micro-fotogrammetria;

  • Fluorimetro RX (XRF - portatile);

  • Termocamera IR;

  • Spettrometro Micro Raman;

  • Spettrometri portatili UV-VIS-NIR;

  • Microscopio digitale portatile;

  • Peeling Test automatico;

  • Spugna di contatto