HELENI PORFYRIOU

     
CONTATTI  

Tel: (+39) 06 90672202
Cell.: (+39) 3482426536, (+39) 3666861037
E-mail (alternativa): helpor1@yahoo.it
 

     
LINEE DI RICERCA  

• Storia dell’urbanistica ottocentesca e del primo Novecento con particolare riguardo a:
- gli sviluppi inglesi, italiani e scandinavi;
- l’estetica urbana.
• Storia urbana in età moderna con particolare riguardo alle tematiche di morfologia urbana e della Diaspora Greca.
• Conservazione urbana con particolare riguardo alle questioni legislative e alle politiche di valorizzazione in Italia e in Gran Bretagna:
- analisi tipo-morfologica e valorizzazione dei centri storici.
- l’impatto del turismo nei centri storici, criteri e metodi di monitoraggio, piani di gestione UNESCO

     
CURRICULUM  

Heleni Porfyriou, nata a Ioannina, Grecia il 18 Ottobre  1956.

Ha studiato Economia ad Atene e ha continuato i suoi studi  post-laurea a Londra al London School of Economics (Diploma in Statistics, 1980) all’ Architectural Association (Diploma in Planning, 1981). Ha conseguito il Ph.D. in Planning Studies presso la Bartlett School of Architecture and Planning, University College London nel 1990 su “The History of Scandinavian Town Planning 1900-1930 and the contribution of Camillo Sitte”. Nel 1986-87 ha continuato le sua ricerca urbanistica al George Washington University, Washington DC – USA.

Dal 1990 si è stabilita in Italia dove si è sposata mettendo su famiglia. Ha lavorato come consulente urbanistico per la Regione Veneto su progetti di riqualificazione urbana (1990-91) e come assistente universitario e professore a contratto (1991-98) presso il Dipartimento di Storia dell’Architettura dell’ Istituto Universitario di Architettura di Venezia, dove ha insegnato Storia dell’urbanistica e Storia della città e del territorio.  Nel 1996 si è trasferita a Roma, dove tuttora vive e lavora.

 Posizione attuale:
  • Primo Ricercatore al Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), Istituto per la Conservazione e la Valorizzazione dei Beni Culturali (ICVBC).
  • Responsabile della sede di Roma dell’ Istituto per la Conservazione e la Valorizzazione dei Beni Culturali (ICVBC).
  • Responsabile della Commessa “Valorizzazione e fruizione sostenibile dei Beni Culturali: incidenza e controllo dei fattori antropici
  • Professore a contratto di Storia dell’Urbanistica alla Prima Facoltà di Architettura “Ludovico Quaroni” dell’ Università di Roma “La Sapienza” (2001-2006).
 Recenti progetti di ricerca:

  • “European comparative study on the legislation regarding conservation areas”. Parte del “Transnational Project: Let’s Care Method” finanziato dall’ European Community programme INTERREG II C CADSES (1999-2001). Curatore del volume di ricerca.
  • “Conservation areas – Secteurs Sauvegardés: Definitions and examples”. Progetto co-finanziato dall’ European Community programme “Culture 2000” (2000-2001). Co-organizzatore del progetto.
  • “Foreigners’ districts in the Mediterranean area (1400-1900): historical analysis, cartographical databases and valorisation”. Progetto finanziato dal  programma CNR-PTM  (2001-2002). Coordinatore del progetto.
  • “Cities and cultural exchanges”. Progetto finanziato dall’ European Science Foundation –ESF Humanities programme
  • Cultural Exchange in Europe: 1400-1700” (2000-2003). Team member del progetto.
  • “Le comunità greche nell’Europa in età moderna”. Responsabile dell’unità di ricerca nell’ambito del progetto finanziato dal MIUR – FIRB (2003-2006): “Città e metropoli sopranazionali tra Europa e Mediterraneo”. I risultati di ricerca sono stati pubblicati sulla rivista “Città e Storia”, 02/2007.
  • “Urban and architectural conservation in China. Issues of social and functional conservation and questions related to the concept of cultural heritage”: 1) Organisation of a professional training course for Chinese cultural heritage delegates (Rome, 20-23 October 2003); 2) Invitation by the “Institute of History” within the context of the bilateral programme CASS – CNR (Oct.- Nov. 2005). 
  • Capo-commessa “Valorizzazione e fruizione sostenibile dei Beni Culturali: incidenza e controllo dei fattori antropici”. Progetto di ricerca istituzionale finanziato dal CNR 2005-2010.
  • “Preserving Places. Managing mass tourism, urban conservation and quality of life in historic centres”. Progetto co-finanziato dalla Commissione Europea, Culture Programme 2007-2013. Coordinatore del progetto.
  • L’identità dei luoghi fra turismo e conservazione. Per una valorizzazione sostenibile dei centri storici, Roma 13-14 novembre 2009. Organizzatore del Convegno
  • “Le ‘forme’ dell’acqua – i significati, gli usi e le architetture del bene comune più prezioso”. Project financed by the European Culture Programme 2009-2013. Coordinatore del progetto.
     
     

ULTIME PUBBLICAZIONI
 

 
  1. I ponti di Costantinopoli sul Corno d’Oro: necessità o scelta?, in D. Calabi, C. Conforti (eds), I ponti delle capitali d’Europa dal Corno d’Oro alla Senna (Milano: Electa 2002) pp.26-37.
  2. La diaspora greca in Italia dopo la caduta di Costantinopoli, in M.F. Tiepolo, E.Tonetti (eds), I Greci a Venezia (Venezia: Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti 2002) pp. 151-184.

  3. (ed), Studi comparativi: 1. Metodi e strutture catalografiche europee nell’ambito dei beni architettonici e culturali; 2. La legislazione relativa ai settori di salvaguardia in Europa, Risultati dell’attività di ricerca del “Transnational project Let’s Care Method” INTERREG II C CADSES, (Padova: Arti Grafiche Padovane 2002).

  4. The Cartography of Crete in the First Half of the 17th Century: a collective Work of a Generation of Engineers, in “Tetradia Ergasias: Eastern Mediterranean Cartographies”, 25/26, 2004, pp.65-92.

  5. Camillo Sitte und das Primat des Blicks, in K. Semsroth, K. Jormakka, B. Langer (a cura di), Kunst des Stadtebaus. Neue Perspektiven auf Camillo Sitte (Wien: Bohlau Verlag, 2005) pp.239-256.

  6. La Diaspora greca fra cosmopolitismo e coscienza nazionale nell’impero asburgico del XVIII secolo, in “Città e Storia”, 01/07, pp.235-252.

  7. H. Porfyriou, J. Harris, The Greek Diaspora: Italian port-cities and London, 1400-1700, in D. Calabi, S. Turk Christensen (eds), The sites of exchange. Cities, foreigners and cultural transfers in Europe, 1400-1700 (Cambridge: CUP 2007) pp. 65-86.

  8. M. Boone, H. Porfyriou, Markets, squares, streets: urban space, a tool for cultural exchange, in D. Calabi, S. Turk Christensen (eds), The sites of exchange. Cities, foreigners and cultural transfers in Europe, 1400-1700 (Cambridge: CUP 2007) pp.227-253.

  9. When the han meets the Passage: Issues of continuity or disruption in the use of public space in the Levant, in M. Davie (a cura di), Fonction, pratiques et figures des espaces publics au Liban. Perspectives comparatives dans l’aire Méditerranéenne, (Beyrouth et Tours: ALBA 2007) pp. 103-119.

  10. Greci ortodossi a Venezia e nella Penisola, in D. Calabi, E.Svalduz (a cura di), Il Rinascimento italiano e l’Europa. VIII. Luoghi, spazi, architetture (Vicenza: Angelo Colla Ed. in corso di stampa).