EMMA CANTISANI
(+39) 055 522 5475
-
e.cantisani@icvbc.cnr.it  

 

LINEE DI RICERCA  
 

Applicazione di metodi mineralogici, petrografici e fisici allo studio di materiali lapidei naturali ed artificiali e valutazione del loro stato di conservazione;

studio dei meccanismi di degrado dei materiali lapidei naturali utilizzati in architettura;

studio delle relazioni esistenti tra materie prime e qualità di malte ed intonaci, con particolare riferimento allo studio dei leganti;

indagini archeometriche su marmi bianchi e pietre colorate;

indagini archeometriche su malte, intonaci, ceramiche, vetri e pigmenti;

verifica dell’efficacia dei trattamenti protettivi e consolidanti su materiali lapidei;

messa a punto di nuovi prodotti e tecniche per interventi di restauro.

CURRICULUM  
 

Ha conseguito la  Laurea con lode in Scienze Geologiche presso l’Università di Pisa nel 1999 e il titolo di Dottore di Ricerca in “Scienza per la Conservazione dei Beni Culturali”  presso l’ Università di Firenze nel 2003.

E’ stata assegnista di ricerca presso il CNR e ricercatrice a tempo determinato presso il Dipartimento di Restauro della Facoltà di Architettura dell’Università di Firenze.

 

Ha partecipato a numerosi progetti di ricerca nazionali ed internazionali tra i quali:

progetto Europeo MCDur “ Development of integrate methodologies for the evaluation of durability of monumental stones";

 progetto Europeo Bioreinforce “Biomediate precipitation of calcite in monumental stones”;

progetto PRIN “Le risorse lapidee dall'antichità ad oggi in area mediterranea: identità culturali e tecnologie. Sperimentazioni integrate per la conoscenza, restauro e valorizzazione”;

progetto Europeo Euromed IV MARE NOSTRUM” - A Heritage Trail along the Phoenician maritime routes and historic port-cities of the Mediterranean Sea”;

progetto Cultura 2000 “Le navi antiche di Pisa: un laboratorio europeo di ricerca e valorizzazione”.

 

Professore a contratto presso l’Università di Firenze, docente in numerosi master e corsi di specializzazione.

Dal 2009 è ricercatrice a tempo indeterminato presso l’Istituto per la Conservazione e Valorizzazione dei Beni Culturali- CNR- Sede di Firenze- Sesto Fiorentino dove  partecipa a:

progetto regionale TECON@BC “Tecnologie innovative per la conservazione e valorizzazione dei beni culturali”, finanziato dalla Regione Toscana con i fondi POR FESR 2007 - 2013 della Comunità europea;

progetto Europeo Eco -Cement “New microbial carbonate precipitation technology for the production of high strength, economical and ecological cement”, finanziato dalla comunità europea nell’ambito del programma FP7 (2013-2015);

progetto regionale POLIS Polo di Innovazione Regionale sul tema  “Tecnologie per la Città Sostenibile”;

progetto regionale “PrimArte approccio sinergico di rete per l’innovazione nelle metodologie di diagnostica e intervento sul patrimonio artistico” Finanziato dalla Regione Toscana (2012-2015);

progetto Hypogea  “Origine delle cristallizzazioni di carbonato di calcio sui dipinti murali in ambiente ipogeo” finanziato dalla Commissione Pontificia di Archeologia Sacra (2012-2014).

 

Attualmente è coordinatrice di  unità di ricerca nell’ambito progetto FIRB  “ Marmora Phrygiae", metodologie interdisciplinari per la conoscenza e la conservazione. Archeologia del costruito, informatica e scienze chimico-fisiche per la ricostruzione storica dei cantieri e dell’approvvigionamento dei materiali lapidei di una città romana e bizantina dell’Asia Minore, Hierapolis di Frigia (2013-2016) finanziato dal MIUR nell’ambito del programma FIRB 2012 Futuro in Ricerca; è responsabile degli accordi di ricerca con il Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Firenze e con il  Laboratorio HERCULES (Herança Cultural Estudo e Salvaguarda)-Universidade de Évora- PT. Membro del Consiglio Scientifico della rivista Restauro Archeologico. E’ relatrice di numerose tesi di laurea e di master. Partecipa a numerose campagne diagnostiche su manufatti di interesse storico-artistico su richiesta di enti preposti alla tutela e ditte di restauro.

ULTIME
PUBBLICAZIONI
 
 
  1. Attanasio D., Boschi C., Bracci S., Cantisani E., Paolucci F. Marble studies of the ancient sculptures of the Tribune in the Uffizi Gallery at Florence. Archaeometry (2015) 57 (S1) pp.74-89

  2. Fratini F., Pecchioni E., Cantisani E., Rescic S., Vettori S. Pietra Serena: the stone of the Renaissance. Journal of Geological Society (2015), 407 (1) 173-186

  3. Fratini F., Pecchioni E., Cantisani E.,  Antonelli F., Giamello M.,  Lezzerini M.,  Canova R. Portoro, the black and gold Italian “marble”, Rendiconti Lincei, in press

  4. Iannaccone R., Bracci S., Cantisani E., Mazzei B. An Integrated Multi-methodological Approach for Characterizing the Materials and Pigments on a Sarcophagus in St. Mark, Marcellian and Damasus Catacombs. Applied Physics A, in press DOI: 10.1007/s00339-015-9495-3

  5. Salvadori S., Cantisani E., Colombini M.P., Tognon C.G.R. Painted fiberglass-reinforced contemporary sculpture: investigating composite materials, techniques and conservation using a multi-analytical approach. Applied Spectroscopy, in press

  6. Pecchioni E., Quaresima R., Fratini F., Cantisani E. Importance of Mortars Characterization in the Structural Behavior of the Monumental and Civil Buildings: Case Histories in L’ Aquila (Italy) in Engineering Geology for Society and Territory ­ Preservation of Cuultural Heritage. Editors G. Lollino, D. Giordan, C. Marunteanu, B. Christaras, I. Yoshinori, C. Margottini, 8, 387-391 Springer International Publishing Switzerland 2015

  7. Cantisani E., Pecchioni E., Fratini F., Garzonio C.A.         A multi analytical approach to discriminate the Italian colored marble “Portasanta” from Portasanta Marmor Chium (Greece) Journal of Cultural Heritage, 2014 (15) 528-537

  8. Pecchioni E., Fratini F., Cantisani E. Atlante delle malte antiche in sezione sottile al microscopio ottico, Nardini Editore, Firenze, anno 2014, pp.78

  9. Tapete D., Fratini F., Mazzei B., Cantisani E., Riminesi C., Manganelli Del Fà R., Sacchi B., Cuzman O.A., Scaletti L., Patrizi M.G., Tiano P.      Methodological approach to monitor Roman catacombs: experience in the Catacombs of St Mark, Marcellian and Damasus, Rome, Italy         In "The Conservation of Subterranean Cultural Heritage – Saiz-Jimenez (Ed),  2014 Taylor & Francis Group, London, pp 51-59

  10. Tapete D., Piovesan R., Cantisani E., Fratini F., Mazzoli C., Maritan L., Mazzei B    Identification of lime-based mural painting techniques in catacombs using well-established criteria of stratigraphic investigation          The Conservation of Subterranean Cultural Heritage – Saiz-Jimenez (Ed), 2014 Taylor & Francis Group, London, pp 59-65

  11. B. Salvadori, E. Cantisani, C. G. R. Tognon, M. Nesi, A. Cagnini, M. Galeotti, S. Porcinai: Single- and multiple-layer coatings for bronze statuary: preliminary study and in situ evaluation after five-year outdoor exposure. Eurocorr 2014, The European Corrosion Congress  "Improving materials durability: from cultural heritage to industrial applications" September 8 - 12, 2014 Palazzo dei Congressi, Pisa, Italy

  12. Bracci S., Cantisani E., Frassi C. “Diagnostica per la conoscenza materica e il restauro della stele Indiana raffigurante Śiva e Umā” in Il Dio Benevolo e la Dea inaccessibile. Sculture dall’India e dal Nepal Studi e Restauro, a cura di L. Giuliano, M.A. Polichetti, Gangemi Editore, Roma pp.41-46, 2014

  13. La Spina V.,  Fratini F., Cantisani E., Mileto C. and Vegas López-Manzanares F.The ancient gypsum mortars of the historical façades in the city center of Valencia (Spain) Periodico di Mineralogia Vol. 82(3) , 2013 pp 443-457

  14. Tapete D., Fratini F., Mazzei B., Cantisani E. and Pecchioni E. Petrographic study of lime-based mortars and carbonate incrustation processes of mural paintings in Roman catacombs Periodico di Mineralogia Vol. 82 (3), 2013 pp 503-527

  15. Cantisani E., Garzonio C.A., Ricci M., Vettori S. Relationships between the petrographical, physical and mechanical properties of some Italian sandstones. International Journal of Rock Mechanism and Mining science Vol. 60 (2013), pp 321-332

  16. Zoppi A., Lofrumento C., Ricci M., Cantisani E., Fratini T., Castellucci E.M. A novel piece of Minoan art in Italy: the first spectroscopic study of the wall paintings from Phaistos. Journal of Raman Spectroscopy Volume 43, Issue 11, pages 1663–1670,  2012

  17. Cantisani E., Cavalieri M., Lofrumento C.,  Pecchioni E.,  Ricci M., Ceramic findings from the archaeological site at Aiano-Torraccia di Chiusi (Siena, Italy): a multi-analytical approach. Archaeological and Anthropological Sciences 4 (1), 29-, 2012

  18. Cantisani E., De Luca D., Frediani P., Garzonio C. A., Ricci M., Stori F. The restoration of a sandstone façade: from the project to the monitoring. International Journal of Architectural Heritage volume 6 (3) 2012, pp 290-301 ISSN: 1558-3058, doi: 10.1080/15583058.2010.529237