S. ROCCO

Bologna – C. di S. Martino - 1
Crevoladossola - Parrocchiale –  9
Torino - Museo Civico - 24

Note agiografiche

Santo . (Montpellier 1345 c. - Italia (?) 1376 c.) Appartenente ad una famiglia cristiana forse nobile, rimasto orfano di entrambi i genitori vestì l'abito da pellegrino e si avviò verso Roma. Durante il suo pellegrinaggio assistette e guarì molti malati di peste che in quegli anni imperversava. Ammalatosi anche lui di peste, per le grida ed i lamenti troppo alti venne allontanato dall'Ospedale e dovette rifugiarsi in un bosco ove solo un cane gli portò pane tutti i giorni. Ripartito verso Montpellier, in un località non nota (probabilmente in Italia) venne arrestato e gettato in prigione ove languì per 5 anni trovandovi la morte. È uno dei santi più venerati nella tradizione popolare italiana. Appartiene ad una tradizione leggendaria l’episodio secondo cui in punto di morte, tormentato dalla visione dell'umanità sofferente a causa della peste, egli abbia chiesto ed ottenuto da Dio il potere di guarire dal terribile male chiunque lo invocasse