S. PAOLINO

Lucca – C. S. Paolino - 2

Note agiografiche

Santo (Premariacco 726 c. – Cividale 802). La prima notizia certa risale al 776 quando Paolino ricevette da Carlo Magno l’incarico di insegnare grammatica dietro compenso di beni fondiari. Divenne poi membro dell’Accademia Palatina assumendo il nome di Timoteo. Nel 787 fu nominato da Carlo Magno patriarca di Aquileia. Fu un attivo apologista: avviò un serrato dibattito contro Elipando di Toledo e Felice di Urgel sostenitori della teoria eretica dell’adozionismo partecipando nel 792 al Concilio di Ratisbona e nel 796 a quello di Francoforte. Nello stesso anno tenne a Cividale un Concilio provinciale sulla teoria del Filioque [dogma secondo cui lo Spirito Santo procede dal Padre e dal Figlio]. E promulgò importanti canoni disciplinari. Tra i numerosi suoi scritti a carattere teologico basilari sono il Libellus sacrosyllabus contra Elipandum e Libri tres contra Felicem.