VENETO - Venezia
SCHEDA : Basilica di San Giovanni e Paolo 0



Denominata anche basilica di san Zanipòlo, la chiesa vene comunemente definita il Pantheon veneziano per i numerosi monumenti funebri di dogi e di personaggi importanti che ospita. Tra questi uno dei più significativi è il monumento a Marcantonio Bragadin, l’eroe di Famagosta, scorticato vivo dai turchi nel 1571 di cui si conserva in un’urna la reliquia della sua pelle.
Iniziata verso la metà del 1200 e ultimata circa due secoli dopo, la monumentale basilica costituisce un esempio di gotico attardato, la cui lunga vicenda edilizia è ravvisabile nella disomogeneità stilistica tra le navate scandite da imponenti pilastri torici, e il più tardo coro, risalente alla fine del XIV secolo, per il quale Grodecky ravvisa riferimenti ai modelli dell’Hochchor germanico.
L'interno dell'edificio comunica un effetto di grandiosità le colossali strutture sono tutte avvolte dalla luce soffusa che filtra dai finestroni.


BIBL. G. BELLAVITI – ROMANELLI, Venezia Le città nella storia