VAL D'AOSTA - Aosta
SCHEDA : Cattedrale Deambulatorio 4
TITOLO : S. Caterina d’Alessandria

UBICAZIONE: Aosta, Cattedrale, deambulatorio, finestra E

DIMENSIONI: La vetrata è frammentaria; si possono distinguere due parti: una rettangolare, assai bassa, e il pannello superiore ad arco carenato. Insieme misurano cm. 86 di altezza x 76 di larghezza alla base.

PROVENIENZA: Collocazione – nel deambulatorio – presumibilmente originaria

CRONOLOGIA: Inizio XVI secolo

AUTORE: Atelier locale (attribuzione)

COMMITTENZA: ignota

SOGGETTO: S. Caterina d’Alessandria (?). Al centro è un delicato volto femminile, un poco chino su una spalla, con gli occhi tondi abbassati e biondi capelli lisci sotto un copricapo adorno di pietre preziose. Attorno alla testa sono stati inseriti elementi architettonici, decorativi e ornamentali allontanandoli dalla loro sede primitiva, accostandoli e spesso contraddicendo la disposizione logica. La cornice ripropone un partito architettonico analogo a quello della vetrata con Santa Margherita. (vedi Aosta cattedrale deambulatorio 5)

STATO DI FATTO: In pessimo stato di conservazione: figure e parti retrostanti percorse da inopportuni righelli di piombo, grisaglia caduta al punto da rendere necessarie le ridipinture. I rimaneggiamenti cominciano dal fregio centrale e si esauriscono nella totale mutilazione della vetrata dipinta in basso.

NOTE CRITICHE: Moltissime le affinità con la vetrata con Santa Margherita.

Nel coevo oratorio di Margherita de la Chambre al Castello d’Issogne, all’Assunta e Santa Margherita è affiancata la figura di Santa Caterina d’Alessandria, la giovane di sangue regale vissuta nel IV secolo, che probabilmente risolve l’anonimato di questa vetrata della Cattedrale.

BIBLIOGRAFIA: Vedi, Bibl. Cattedrale di Aosta

REF. FOTOGRAFICHE: Archivio CVMA Italia – Dono Mons. Garino

ESTENSORE: Emanuela Linda Cappa (giugno 2003)