VAL D'AOSTA - Aosta
SCHEDA : Cattedrale 17
TITOLO : Vescovo de Prez

UBICAZIONE: Aosta, Cattedrale, coro, fin. sIV

DIMENSIONI: Vetrata ad arco carenato composta di 2 pannelli; cm. 225 x 78 c.

PROVENIENZA: Collocazione originaria

CRONOLOGIA: Fine XV secolo - inizio XVI

AUTORE: Atelier locale (attribuzione)

COMMITTENZA: Famiglia De Prez

SOGGETTO: Al centro della vetrata è in orazione, su di un inginocchiatoio di legno intagliato, l’imponente figura del Vescovo di Aosta Francesco de Prez (morto nel 1511) con un ampio piviale rosso e d’oro e la mitra adorna di pietre preziose. Notevoli sono l’accurato studio del viso e il drappo di velluto azzurro a motivi vegetali disteso sull’inginocchiatoio. La resa attenta e micrografica interessa anche l’oratorio chiuso, dal tendaggio a grandi righe verticali. In fondo a sinistra, in piedi dietro Vescovo, ci sono due figure maschili, d’aspetto giovanile e con indosso vivaci costumi del tempo, probabilmente due armigeri del Vescovo che ne condividono la visione (la Natività della finestra vicina). Il suolo è rivestito da un pavimento a scacchiera. In basso, due angeli accovacciati, simmetricamente disposti su un fondo azzurro, sorreggono lo stemma de Prez.

STATO DI FATTO: Si lamentano numerose fratture nel secondo pannello e l’errata ricomposizione del disegno ornamentale del tendaggio; mancano poi diverse tessere originali (in alto a sinistra, nel busto del Vescovo e lungo tutta la cornice, rifatta con vetri moderni).

NOTE CRITICHE: Il taglio dei vetri è piuttosto ampio, mentre il pennello scende nei minimi particolari e dota la scena d’una squillante gioiosità. La critica ha unanimemente riscontrato in essa un’armonica commistione d’elementi italiani e oltrealpini. In Cattedrale i confronti più stringenti si hanno con la vetrata con Santo Stefano e devoto (v Aosta cattedrale 18) e, ovviamente, la vetrata San Grato ( v. Aosta cattedrale 1) e la vetrata San Giocondo (v. Aosta cattedrale 4).

BIBLIOGRAFIA: Vedi, Bibl. Cattedrale di Aosta

REF. FOTOGRAFICHE: Archivio CVMA Italia – Dono Mons. Garino

ESTENSORE: Emanuela Linda Cappa (giugno 2003)