TOSCANA - Firenze
SCHEDA : C. di S. Croce Museo 7
TITOLO : Crocifissione

UBICAZIONE: Firenze C. di S. Croce museo

DIMENSIONI: diametro cm.82

PROVENIENZA: costituiva il tondo conclusivo della bifora sXI

CRONOLOGIA: 1490 c

AUTORE: cerchia del Baldovinetti

COMMITTENZA:

SOGGETTO/I : Crocifisso

NOTE CRITICHE: Recensito per la prima volta dal Salmi che sottolinea lìalta qualità della bordura contesta di gigli, pigne, melagrani, partito decorativo riconducibile alle porte del Battistero fiorentino.

Quanto alla massiccia figura del Cristo, il suo disegno essenziale l’apparenta al Crocifisso.

Nel Cenacolo di S. Apolllonia, mentre il modellato ampio e sintetico riconduce all’altro Crocifisso già nel Monastero degli Angeli ed ora nel museo di Andrea del Castagno. E tuttavia alcune divergenze stilistiche ( quali il nimbo non scalato in prospettiva, o il perizoma svolazzante) trattengono lo studioso dal formulare l’attribuzione ad Andrea del Castagno. Si tratta piuttosto dell’opera di un artista seguace( ma non allievo) di Andrea aperto alle varie componenti dell’ambiente fiorentino negli anni 80 dominato dalle personalità oltreché di Andrea anche del Pollaiolo e del Baldovinetti. Alla cerchia del Baldovinetti conduce anche la identità tipologica della bordura con quella del pannello S. Fabiano(?) (v. Firenze S. Croce museo 1); un’identità che lascia supporre i due pannelli siano appartenuti alla stessa bifora.

Riprendendo le osservazioni del Salmi sulla bordura, va precisato che un primo studio sistematico delle bordure delle vetrate toscane è stato avviato dalla Burnam nel suo libro sulla vetrate della cattedrale di Pisa di prossima pubblicazione; a tale testo si fa qui riferimento: il partito di vari mazzolini di melagrane, di bacche, di gigli e fiorellini appartiene al repertorio definito dalla Burnam SC2.

STATO DI FATTO: In buone condizioni, presenta modeste cadute di grisaille

BIBLIOGRAFIA: Bibl. A. Baldovinetti

REF. FOTOGRAFICHE: Foto Nicolò Orsi Battaglini, Firenze

ESTENSORE: Caterina Pirina giugno 2001