LOMBARDIA - Milano
SCHEDA : Il Museo del Duomo di Milano

 

Il MuseoIl Museo del Duomo di Milano è stato inaugurato nel 1953 al piano terreno del Palazzo Reale situato a fianco del Duomo. Nell’allestimento del primo nucleo, curato da U. Nebbia e A. Zacchi furono raccolti statue, vetrate, modelli della cattedrale e frammenti architettonici sopravvissuti ai danni dell’ultima guerra. A questo primo nucleo via via si aggiunse altro copioso materiale proveniente dai magazzeni della Fabbrica del Duomo o messo a disposizione permanente come i paramenti della Sacrestia Capitolare: Tale arricchimento comportò (negli anni 1973-77) la necessità di ampliare il museo con l’acquisizione di altre 10 sale del palazzo reale fino a raddoppiare la superficie ora di 200 mq.

Impostato secondo un rigoroso assetto cronologico e corredato da articolati sussidi didascalici, il nuovo allestimento curato dall’arch. E. Brivio (con la supervisione dell’ing. C. Ferrari da Passano), offre ai visitatori la possibilità di conoscere la vita e la storia della Cattedrale. Il museo è sede di numerose mostre di arte sacra, di conferenze e di concerti.

Nella grandiosa "Sala delle Colonne" è testimonianza l’arte sviluppatasi nella cattedrale al tempo della signoria viscontea: in essa sono raccolti numerosi pannelli provenienti da vetrate quattrocentesche del Duomo, che in occasione di restauri sono stati recuperati e che le condizioni museali assicurano da ulteriore degrado. E’ così possibile ammirare ed esaminare da vicino alcuni esempi di quelle vetrate che tuttora in situ sono godibili solo con l’uso del canocchiale.