LOMBARDIA Milano - Duomo
SCHEDA : Milano Duomo Depositi 1
TITOLO : S. Matteo


UBICAZIONE: Milano Duomo depositi 1

DIMENSIONI: trilobo 0,605 x 0,485

PROVENIENZA: Il trilobo era parte della vetrata di S. Giovanni Evangelista eseguita per una finestra del transetto meridionale, ("Finestram unam versus Curiam Archiepiscopalim"). P. Bertini nel 1868 restaurando i pannelli in precedenza smontati , li rimontò suddividendoli fra le finestre sXIV e sXIII della navata meridionale: durante l'ultimo restauro (1967) i pannelli sono stati ricongiunti e ricomposti nella finestra sXX. Ma questo trilobo è stato trasferito nei depositi perché la sagoma dell’antello non corrisponde alla forma degli strafori marmorei di questa. Data la posizione frontale del santo, molto probabilmente nella finestra originale il trilobo era situato nello scomparto 7b al centro della finestra, mentre i santi degli altri due trilobi, S. Luca e S. Marco, ora riuniti in un solo antello, presentando il volto orientato rispettivamente verso destra e verso sinistra, dovevano originariamente occupare gli scomparti 6a e 6c.

CRONOLOGIA: 1478

AUTORE: Criostoforo de’ Mottis (documentato)

COMMITTENZA: Paratico dei Notai

SOGGETTO/I : S. Matteo

NOTE CRITICHE: Il trilobo stilisticamente si apparenta agli antelli della vetrata di S. Giovanni Evangelista eseguiti da Cristoforo de’ Mottis: il segno grafico finemente incisivo, lo splendore degli accostamenti cromatici, il tono freddo della grisaille sul fondo vitreo incolore, ne attestano la paternità.

STATO DI FATTO: In buone condizioni; una pesante impiombatura segna l’attacco della testa al collo. In occasione del restauro ottocentesco la profilatura del trilobo ha subito qualche lieve modifica.

BIBLIOGRAFIA: Cfr. Bibl. Duomo n. 3

REF. FOTOGRAFICHE: Archivio Ven. Fabbrica del Duomo di Milano

ESTENSORE: Caterina Pirina sett. 2005