LOMBARDIA - Cernusco sul Naviglio
SCHEDA : Santuario di S. Maria Addolorata 1
TITOLO: Deposizione con devoti

UBICAZIONE: Cernusco sul Naviglio, Santuario di S. Maria Addolorata, controfacciata

DIMENSIONI: cm 145 x 235

PROVENIENZA ': Acquisto del Comitato di Cernusco s/N (1936)

CRONOLOGIA: 1562 (data dipinta su una tessera della vetrata)

AUTORE: Autore sconosciuto, di ambito culturale padano con influenze nordiche

COMMITTENZA: Famiglia Della Porta

SOGGETTO: Maria regge sulle ginocchia il corpo esanime di Cristo, alle spalle la croce e sullo sfondo un’ampia veduta su di un paesaggio montuoso con ricchi palazzi e scorcio di un porto. In primo piano i committenti inginocchiati in preghiera identificati da iscrizioni (MICHEIL DE LA PORTA, JERONIMO, LUDOVICI a sinistra; DORATEA età anni 59, BARBERA età anni 36, GIANEVERA età anni 21 nella parte destra) e da stemmi araldici: sotto i Della Porta a sinistra insegna con due porte aperte bianco/rosso sormontate da un cimiero piumato rosso, in campo bianco, clipeo di foglie di alloro (?) verde; in basso cartiglio MICHIEL DE LA PORTA LN; al centro scudo con un animale (orso ?) con un nastro giallo al collo, reiterato sopra all’elmo che sormonta lo stemma, clipeo con fondo bianco damascato con "grisaille" e ghirlanda con foglie e frutta; in basso cartiglio BARBERA METTINA; a destra stemma della famiglia Della Torre con una torre sormontata da un cimiero con un’aquila ripetuta anche in alto entro la cornice che chiude il clipeo, in basso cartiglio DOROTEA DE LA TORRE … MICHIEL 1513 (?).
Il pannello istoriato è incorniciato da vetri moderni in pasta di color giallo eseguiti in occasione della posa in opera della vetrata nel 1936. Al centro della cornice: CERNUSCO A RICORDO DEL GIUBILEO SACERDOTALE DI MONS. LUIGI GHEZZI. MXMXI MXMXXVI.

NOTE CRITICHE: La vetrata fu probabilmente seguita per un oratorio privato della famiglia Della Porta o per una chiesa di suo patronato, In seguito passò ai Conti Giovio di Como ed in eredità ad una istituzione benefica milanese. Sconosciuti sono sia l’autore del cartone, sia il maestro che lo ha trasposto nel vetro. L’ideatore è comunque riconducibile alla cultura padana del secondo Cinquecento caratterizzata da influenze della maniera romana e veneta. La prima è evidente nel gruppo della Madonna e di Cristo saldamente costruito per masse e volumi. I committenti, invece, possiedono la forza fisionomica e psicologica della ritrattistica fra Lotto, Moroni, Moretto. I Della Porta sono genuflessi in preghiera secondo la consueta iconografia, ma la forza e l’intensità con la quale sono rappresentati ricorda la pittura devozionale che in terra lombarda si sviluppa dal secondo quarto del XVI secolo, protraendosi oltre la metà del secolo per l’effetto dell’azione pastorale diCarlo Borromeo, rivolta alla riflessione e meditazione sui misteri di Cristo. Il maestro vetraio rivela influenze nordiche, forse egli stesso potrebbe essere di area tedesca, come dimostrerebbe il paesaggio di sfondo caratterizzato da architetture gotiche ed aspre rocce.

STATO DI FATTO: Discrete condizioni. Alcuni frammenti di vetro mancano nella parte bassa. All’estremità della croce e nel cielo due tesseredi restauro sostituiscono quelle originale rotte. All’esterno un pannello di plexiglass protegge la vetrata, esso è fissato con otto ganci metallici e si è incurvato per le escursioni termiche.

Aggiornamento: Nel 2005 è stato condotto dalla Studio Laura Morandotti – Milano, sotto la direzione di E. Brivio, un restauro conservativo secondo la “Carta del Restauro CVMA” .E’ stata attuata una pulitura con impacchi di acqua deionizzata e carbonato di ammonio al 3,5%. Le tessere fratturate,  rimossi i pesanti piombi di sutura,  sono state incollate con resine reversibili a base di silicati. La sostituzione di piombi è stata limitata a quelli  non più affidabili. Le ‘sforature luminose’ per la caduta della grisaille  sono state eliminate con una velatura a freddo sul verso. Vetri camera isotermici sono stati alloggiati  nel preesistente robusto telaio di douglas.

 

BIBLIOGRAFIA: Voce Amica, Bollettino Parrocchiale di Cernusco s/N, ottobre, 1936.

REF. FOTOGRAFICHE: Marina Fassera

ESTENSORE: Marina Fassera (gennaio 2000)