LOMBARDIA - Bellano
SCHEDA : Chiesa Parrocchiale 1
TITOLO: S. Nazaro, S. Celso

UBICAZIONE: Bellano (Como), chiesa parrocchiale dei SS. Nazaro e Celso, controfacciata (rosone)

DIMENSIONI: cm. 120 x 70 c. (ciascun antello)

PROVENIENZA: collocazione originaria

CRONOLOGIA: IV decennio sec. XVI (1530 c.)

AUTORE: Ignoto pittore comasco (Maestro della Crocifissione di Montemezzo?) e maestro vetraio

SOGGETTO: S. Nazaro; S. Celso

NOTE CRITICHE: S. Nazaro (a sinistra) č unito all'antello con S. Celso (a destra) a formare un'unica vetrata quadrata a due sportelli, con larga cornice a foglie e frutti stilizzati. Collocata ab antiquo nella chiesa di Bellano, come attesta la presenza dei santi titolari. Il Nogara (1908, 1931) la attribuisce ad Andrea de Passeri; mentre il Nava (1980) la riferisce ad un artista operante nel cantiere vetrario del duomo di Milano, vicino al tedesco Corrado de Mochis (ivi documentato dal 1544), e la colloca nel secondo quarto del sec. XVI, ritenendola contemporanea agli affreschi della volta (datati 1530).
Recentemente (Geddo, 1998) ne č stata proposta l'attribuzione (cartone e pittura) al Maestro della Crocifissione di Montemezzo, un anonimo pittore lariano influenzato da Luini e Fermo Stella, sulla base delle forti assonanze con la Crocifissione in San Martino a Montemezzo e con gli Apostoli dell'abside di S. Pietro in Costa a Dosso del Liro, datati 1532 (ripr. in M. Rossi, in Pittura in Alto Lario e in Valtellina dall'Alto Medioevo al Settecento, a cura di M. Gregori, Milano 1995, tavv. 73, 76). Tale accostamento avvalora una datazione attorno al 1530, ancorabile alla campagna decorativa della volta.

STATO DI FATTO: La lettura dell’opera in situ a distanza non ravvicinata, impedisce un rilevamento circostanziato: il S. Nazaro: sembra in buone condizioni, salvo una lesione nell'aureola.In migliori condizioni sembra il S. Celso che presenta uno stop-gap in vetro giallo moderno, una frattura orizzontale (fascia lastricata in basso) e alcune pesanti ripiombature di sutura, specie in corrispondenza del bordo inferiore della cornice.

BIBLIOGRAFIA: Nogara, 1908, pp. 23-24; Nogara, 1931, pp. 23, 68, figg. 13-14; Thieme-Becker, v. XXVI, 1932, p. 283; Nava, 1980, p. 95, n. 13ab; Rossi, in Rossi-Rovetta, 1988, p. 125, n. 4; Zastrow, 1993, tavv. XXXIII-XXXV; Geddo, 1998, pp. 165, 177.

REF. FOTOGRAFICHE:

ESTENSORE: Cristina Geddo (febbraio 2000)