COLLEZIONI STRANIERE 
SCHEDA : Boston Isabella Stewart Gardner Museum 1
TITOLO : Lavanda dei piedi

UBICAZIONE: Isabella Stewart Gardner Museum, inv. n. C 30 s 8

DIMENSIONI: cm. 112 x 61

PROVENIENZA: Originariamente apparteneva alla vetrata del Nuovo Testamento eseguita per la finestra absidale sud del Duomo di Milano (fin. sII); durante i restauri operati dai Bertini nel sec.XIX, i pannelli vennero smontati ed in parte dispersi; il gruppo principale si trova oggi sistemato nella finestra della navata sud (fin.sXVI)

CRONOLOGIA: 1480-90 c

AUTORE: Antonio da Pandino (documentato)

COMMITTENZA: Ven Ruffino di S. Maria della Scala

SOGGETTO/I: Gesù lava i piedi agli apostoli

NOTE CRITICHE: Il pannello è stato segnalato dal Marchini che per primo ne ha riconosciuto l’appartenenza ad un dittico della serie milanese del Nuovo Testamento di cui il pannello sinistro è tuttora in situ assieme agli altri pannelli. Successivamente è stato rilevato (Pirina) come la testa di Gesù iconograficamente e stilisticamente non appartenga alla vetrata del Nuovo Testamento, ma sia l’unico frammento superstite della vetrata di S. Ambrogio, opera di Agostino de’ Mottis, già nel duomo di Milano, e dal Bertini eliminata perché fatiscente ed irrecuperabile. Per le vicende storiche ed i problemi attributivi della vetrata del Nuovo Testamento v. Milano Duomo 5

STATO DI FATTO: Numerosi piombi di sutura deturpano i volti e creano sconnessioni compositive. L’inquadratura architettonica è costituita da pezzi estranei alla composizione, molti dei quali dovuti a restauro ottocentesco. Sconnessa la tessera raffigurante le braccia di Gesù e la gamba dell’apostolo.La testa di Gesù è coperta da uno zucchetto vescovile e sull’aureola si staglia il riccio di un bastone pastorale: si tratta di uno stop-gap raffigurante la testa di S. Ambrogio. In occasione del recente restauro (1996) è stata eseguita un'accurata pulitura.

BIBLIOGRAFIA:

REF. FOTOGRAFICHE: Archivio Isabella Stewart Gardner Museum Boston

ESTENSORE: Caterina Pirina giugno 2002