COLLEZIONI STRANIERE 
SCHEDA : NEWPORT Seavew Terrace 1
TITOLO : La flagellazione


UBICAZIONE: Newport Seavew Terrace (ora Carey Mansion Salve Regina College) atrio finestra ovest

DIMENSIONI: cm. 120 x 55

PROVENIENZA: Dalla vetrata del Nuovo Testamento tuttora in situ nel duomo di Milano. Il pannello è stato, assieme ad altri, acquistato dal milionario Edson Bradley probabilmente all’asta di Stanford White in New york (1907) e collocato nella sua grandiosa dimora di Dupont Circle in Washington DC ove nel 1915 la vetrata risulta alloggiata. Successivamente Bradley smontò il suo castello e via mare lo trasferì a Newport R.I, in una sua proprietà in vista dell’oceano dove ricostruì negli anni 1923-28 l’edificio in forme ancor più monumentali, adornò l’atrio di ingresso sistemandovi una grande vetrata composita.

CRONOLOGIA: 1544 -47

AUTORE: Bottega di Currado Mochis da Colonia: Giovanni de Croxis e Alessandro da Anversa

COMMITTENZA:

SOGGETTO/I: Cristo alla colonna flagellato

NOTE CRITICHE: La tipologia di volti minuti dal mento appuntito,,la loro espressione più compunta che feroce, l’impaginazione impacciata rendono piano il ricondurre questo pannello alla serie delle Storie della Passione per il grande finestrone absidale del Nuovo Testamento; e quindi ad attribuire l’opera a Giovanni Croxis e ad Alessandro d’Anversa attivi nella bottega di Currado Mochis da Colonia di cui erano allievi e collaboratori, i quali completarono la serie già avviata da Pietro da Velate Una conferma aggiuntiva è data dalle misure del pannello che appare oggi resegato nella parte superiore ma che originariamente corrispondeva per misura allo standard dei pannelli del duomo milanese (c.120 x 60).
Per un approfondimento sulle vicende della vetrata del Nuovo Testamento v Milano Duomo 4 e Milano Duomo 102-112

STATO DI FATTO: Il formato del pannello, originariamente rettangolare, è stato modificato ed il lato superiore è divenuto arcuato - probabilmente per eliminare una fascia superiore fortemente deturpata. Il pannello è ’ stato inserito in una grandiosa vetrata “neogotica” composta da 3 antelli arcuati e da 3 rettangolari contesti in un tessuto di vetri bianchi

BIBLIOGRAFIA:
M.H.C – N.R.K.- V.C.R. ad vocem in Studies in the History of Art Stained Glass before 1770 in American Collections :Midwestern and Western States,Corpus Vitrearum Checklist III, National Gallery of Art Washington vol. 28 pp 282 -83-
Si veda anche in BIVI Bibl Duomo 4 e Milano Duomo 102-112

REF. FOTOGRAFICHE: Archivio Naomi Reed Kline

ESTENSORE: Caterina Pirina aprile 2006