QASR EL HEIR EL GHARBI

  1. Pianta del palazzo Omeiade secondo il rilevamento eseguito dalla missione archeologica diretta da D. Schlumberger condotta negli anni 1936- 38. Gli imponenti scavi hanno riportato alla luce numerosi frammenti di grate in stucco [qamarieeh] con specchio traforato ad arabeschi; nonché 150 frammenti di vetri circolari [cives] dal diametro variabile (cm. 1,94/ 3,84), databili sec. VIII (727- 750); i colori sono: bianco verdastro, bianco bluastro, blu, blu oltremare, verde, ocra, terra di Siena, varie tonalità di porpora. La zona rilevata in violetto corrisponde all’area ove sono stati ritrovato frammenti di qamaryeeh.

  1. Qamaryyeh dal Palazzo Omeiade transenna in stucco, ora Damasco Museo Nazionale - disegno pubblicato negli Annales Archéologiques 1951