La chiesa di San Maurizio

1.4La chiesa conventuale fu edificata alla fine del Cinquecento (1574-81), ma rimase incompiuta: il fianco sinistro e la facciata furono costruiti solo nel 1872 e nel 1896, dopo la soppressione del Monastero (arch. A. Colla). La facciata della chiesa è interamente rivestita da lastre di Grigio del Boden, nello zoccolo sono presenti conci di Serizzo e di Ceppo e nel portale sono impiegati elementi di marmo di Ornavasso. L’interno della chiesa è diviso in due parti da una parete: la parte anteriore destinata al pubblico, quella posteriore alle monache. Tutte le pareti delle due parti, comprese le cappelle laterali, furono affrescate anche da Bernardino Luini tra il 1522 ed il 1529, mentre le volte furono affrescate alla fine dell’Ottocento. Nel coro delle monache, le colonne che caratterizzano le serliane dei matronei sono di Serizzo dell’Ossola e granito rosa di Baveno.