La chiesa di San Giorgio al Palazzo

6.4La chiesa, fondata nell’VIII secolo, ricostruita nel XII e trasformata dal Ricchino, presenta ora la facciata costruita negli anni 1770-74. Il granito di Baveno è il materiale dominante: dalla scalinata allo zoccolo, dai portali ai fusti delle colonne, dalle lesene del primo ordine agli obelischi sommitali. Il Ceppo fu utilizzato nelle trabeazioni del primo e del secondo ordine, nelle volute laterali e nel frontone. La facciata medievale, come riportato nell’incisione di Dal Re (n° 28), presentava archi in pietra, sorretti da colonne, intorno ai tre portali e la pietra era presente anche nelle paraste che dividevano la facciata stessa.
Nell’interno, attuato da Luigi Cagnola tra 1800 e 1820, sono da segnalare i pilastri e le semicolonne in Macchiavecchia di Arzo con basi e capitelli realizzati in metallo.