Le chiese di Santa Maria Incoronata e San Niccolo da Tolentino

8.8Si tratta di due edifici accostati: all’edificio di sinistra, dedicato alla Madonna e costruito nel primo Quattrocento, si aggiunse nel tardo Quattrocento l’edificio di destra, dedicato a San Niccolò. Il complesso delle due chiese è sviluppato su pianta quadrata con due navate e tre campate sostenute da pilastri cilindrici con basi e capitelli in pietra e con fusto in laterizio. Un grande intervento di restauro, effettuato negli anni 1979-85, ha comportato il rinforzo dei pilastri centrali con l’inserzione di grossi perni di marmo.
Le facciate di muratura laterizia, frutto del restauro del 1934, sono impostate su uno zoccolo di Serizzo dell’Ossola e comprendono portali in cotto con stipiti e architrave di marmo di Crévola d’Ossola.
Contigua alla chiesa è la Biblioteca quattrocentesca, appartenente all’ex convento degli Agostiniani, caratterizzata da una semplice facciata intonacata con un portale (ora chiuso) di granito di Baveno ed un oculo con bordo in cotto. Il chiostro, che si sviluppa posteriormente alle absidi, presenta un portico con pilastri di muratura rivestita da intonaco.