La cappella Trivulzio

9.3Davanti alla facciata della basilica fu eretta, ad opera del Bramantino, l’imponente Cappella della famiglia Trivulzio: essa compare con l’aspetto attuale nell’incisione di Dal Re (n°70). Presenta forma prismatica con una muratura di laterizio accompagnata da gigantesche paraste di granito bianco di Montorfano che reggono la trabeazione sempre di granito bianco: è questo uno dei primi esempi di impiego della pietra proveniente dal lago Maggiore, impiego che poi diventerà massiccio nei secoli successivi.
L’interno, di forma ottagonale con pareti intonacate, contiene le tombe di alcuni componenti della famiglia tra cui il condottiero Gian Giacomo (1441-1518).