Il Mausoleo imperiale (Cappella di San Gregorio)

In uno dei fuochi di questo recinto ellittico si trovava il già citato Mausoleo imperiale, conosciuto come Cappella o Ottagono di San Gregorio. Il Mausoleo, con ciascuno degli otto lati di 7,50 metri, fu costruito nel IV secolo per volontà dell’imperatore Massimiano, ma non accolse mai le sue spoglie in quanto l’imperatore perì in battaglia a Marsiglia nel 313; fu invece utilizzato per la sepoltura di Valentiniano II (morto nel 392). Le opere murarie erano in laterizio, il pavimento in opus sectile marmoreo con esagoni e triangoli e fasce di marmo grigio; le pareti, con nicchie quadrate e semi-circolari, erano rivestite da uno zoccolo di marmo grigio, da tarsie marmoree nella parte mediana e da mosaico nella parte superiore. Del mausoleo, abbattuto alla fine del XVI secolo, rimangono resti di pavimenti con piastrelle esagonali, ora visibili in un locale accessibile da via degli Olivetani insieme con numerosi frammenti di marmi colorati riferiti al rivestimento parietale.