La chiesa di Sant’ Eufemia

10.10La chiesa, fondata probabilmente nel V secolo, presenta oggi una facciata frutto degli interventi di restauro del 1870 (E. Terzaghi). L’incisione di Dal Re (n°15) permette di conoscere il precedente aspetto della facciata che comprendeva, come in San Babila, un pronao con quattro colonne; altre colonne erano collocate sia nel primo che nel secondo ordine. La facciata attuale presenta uno zoccolo a grandi conci di Serizzo, un rivestimento in pietra d’Angera nella parte inferiore e in laterizio nella parte superiore. Nel portico antistante all’ingresso, le colonne sono state realizzate con Serizzo per plinti, basi e fusti e con pietra d’Angera per i capitelli.