La chiesa di San Celso

10.11La chiesa, fondata al tempo di Ambrogio per onorare la tomba del Santo eponimo, fu ricostruita nel X secolo, successivamente trasformata in epoca barocca e quindi abbandonata. La facciata barocca comprendeva grandi archi sostenuti da colonne intorno a ciascun portale, così come si osserva nell’incisione di Dal Re (n°17). L’attuale facciata, su progetto del Canonica, fu costruita tra il 1851 ed il 1854 dopo l’abbattimento delle due prime campate e presenta una muratura in laterizio con inserti di piccoli conci di pietra d’Angera che, insieme con marmi vari, è presente anche nel portale del 1651. Anche il campanile presenta una muratura laterizia, la cui realizzazione ha previsto l’aggiunta di conci angolari di Ceppo.