Bibliografia

Testi generali

-Fiorio M.T. (1985). Le chiese di Milano, Electa, Milano.

-Fondazione Treccani degli Alfieri (1953-1962). Storia di Milano

  1. Le origini e l’età romana
  2. Dall’invasione dei Barbari all’apogeo del governo vescovile
  3. Dagli albori del Comune all’incoronazione di Federigo Barbarossa
  4. Dalle lotte contro il Barbarossa al primo Signore
  5. La signoria dei Visconti
  6. Il ducato visconteo e la Repubblica ambrosiana
  7. L’età Sforza

-AA.VV. (1914). Guida d’Italia – Piemonte, Lombardia e Canton Ticino (prima edizione) e Guida d’Italia – Milano (decima edizione 1998), Touring Club Italiano, Milano.

-AA.VV. (1990). Milano capitale dell’Impero romano 286-402 d.C., a cura di G. Sena Chiesa, Silvana Editoriale, Milano.

Litotipi lombardi

-Bugini R. e Folli L. (2000). I materiali lapidei utilizzati in epoca augustea, Atti Convegno di Studi Milano tra l’età repubblicana e l’età augustea, Comune di Milano, 439-440.

-Bugini R. e Folli L. (2008). Piedras de la arquitectura milanesa – Stones used in Milan architecture, Materiales de Construccion, 58/289-290, 33-50.

-Bugini R. e Folli L. (2012). Le calcareniti venete negli edifici di Mediolanum, Atti VII Congresso Nazionale AIAR, a cura di G. Vezzalini e P. Zannini, Modena 22-24 febbraio 2012, 714-719.

-Bugini R. e Folli L. (2013). Esame petrografico di alcuni elementi architettonici di provenienza milanese, Mediolanum e i suoi monumenti dalla fine del II secolo A.C. all’età Severiana, a cura di F. Sacchi, Contributi di Archeologia 6, Vita e Pensiero, Milano, 209-214.

-Fagnani G. (1956). Giacimenti di rocce e minerali utili tra il lago Maggiore ed il lago di Garda, Natura, 47, 3-55.

-Marinoni N., Pavese A., Bugini R. e Di Silvestro G. (2002). Black limestone used in Lombard architecture, Journal of Cultural Heritage, 3, 241-249.

-Rodolico F. (1965). Le pietre delle città d’Italia, Le Monnier, Firenze.

-Soggetti F. e Zezza U. (1983). Coltivabilità e proprietà tecniche della pietra di Angera (Lago Maggiore). Geologia Applicata e Idrogeologia, 18, 81- 93.

-Zezza M.G. (1982). I materiali lapidei locali impiegati in età romana nell’area compresa fra il Ticino ed il Mincio, Atti Società Italiana Scienze Naturali, 123-1, 3-188

-Zezza U. e Veniale F. (1985). Use and decay of Ceppo stone in monuments of Lombardy (Northern Italy), Proceedings 5th International Congress on Deterioration and Conservation of Stones, Lausanne, 1, 351-360.

Marmi antichi

-Bugini R. e Folli L. (2005). Sull’uso di marmi colorati antichi in Lombardia (Italia settentrionale), Marmora, 1, 145-168

-Bugini R. e Folli L. (2008). Marmi colorati di Mediolanum. Soprintendenza Archeologica, Milano.

-Gnoli R. (1989). Marmora romana. Roma, Edizioni dell’Elefante.

-Lazzarini L. (2007). Poikiloi lithoi, Versiculores maculae: i marmi colorati della Grecia antica, Serra Editore, Pisa.

Testi classici

-Ausonius (1919). Ordo Urbium Nobilium, a cura di H.G. Evelyn-White, Loeb, Cambridge.

-Bonvesin da la Riva (1997), De Magnalibus Mediolani, Scheiwiller, Milano.

-Cantù C. (1857). Grande Illustrazione del Lombardo-Veneto, Milano.

-De Franceschi S. (1998). Vedute di Milano di Marc’Antonio Dal Re, Franco Angeli, Milano.

-Latuada S. (1738). Descrizione di Milano, G. Cairoli, Milano.

-Scamozzi V. (1615). L’idea dell’architettura universale, Venezia.

-Vasari (1568). Le vite de’ più eccellenti pittori, scultori et architettori, Giunti, Firenze.

-Vitruvius (1934). De Architectura – On Architecture, a cura di F. Granger, Loeb, Cambridge.