La cabane éclatée aux 4 salles Daniel Buren
Descrizione

L'artista francese ha scelto di operare in una radura attigua al parco, parzialmente recintata con rete metallica e contornata da numerose piante di varie dimensioni. Un parallelepipedo aperto al cielo, la Cabane apparirebbe di notevoli dimensioni se l'esterno non fosse completamente rivestito di specchi, l'effetto è quello di far sparire (o comunque di rendere molto discreto) il considerevole volume della costruzione.
All'interno la Cabane è divisa in quattro stanze, ognuna misura cm 400 di lato per 400 di altezza. In mezzo a ogni stanza è presente un'apertura di cm 100 di larghezza. La quantità di materiale estratta da ogni apertura è stata riportata all'esterno in posizione simmetrica rispetto alla porta che l'origina. Ogni stanza ha due pareti specchianti mentre le altre due sono ognuna di un colore diverso.
Le porte esterne sono proiettate, o come dice il titolo "esplose" a quattro metri dal perimetro della Cabane. La loro facciata interna prende il colore della parete da cui proviene; quella esterna è ricoperta da specchio.
Anno: 2005
Attività

- Individuazione di alcunee aree più rappresentative delle problematiche di degrado presenti sull'opera.

- Monitoraggio delle coordinate cromatiche per stabilire la variazione colorimetrica conseguente a fenomeni di degrado.

- Termografia IR per la verifica dell'integrità del materiale e la presenza di umidità di risalita.
Materiale: cemento, specchi, marmi, colori a acrilico
Tecniche non invasive

Per il monitoraggio in situ dell'evoluzione dello stato di degrado del materiale

- Colorimetro;
- Termocamera IR;
Fattoria di Celle
51030 Santomato di Pistoia - Italy